Messaggio di servizio

Dunque, visto che sono inondato di mail in cui mi si chiede di presentare “Casa per Casa, Strada per Strada”, faccio presente che io vengo dappertutto, MA: 1) Ho ancora un esame da dare; 2) Ho una tesi da scrivere, perché, toccando ferro, mi laureo a luglio; 3) La settimana dell’11 sono di stanza a
Continua a leggere...

Ricordate: i fiori secchi non fioriscono

Mentre mi appropinquo con fare sommesso e a piccoli passi al gran traguardo, conciliando una marea di altri impegni e cercando di accontentare tutti quelli che mi vogliono in giro per l’Italia (e non posso sempre), vedo che si moltiplicano le iniziative autoreferenziali di quelli che si ricordano Enrico Berlinguer (se va bene) una volta
Continua a leggere...

#Berlinguer, diffidate dalle imitazioni

E’ bastato un banner pensato in pausa pranzo in 10 minuti, che ha impiegato altri 10 minuti per essere diffuso e capitalizzato, perché ricevessimo una mole spropositata di adesioni e, soprattutto, di mail per l’evento dell’11 giugno a Roma. Ce ne sono alcune bellissime, poi ci sono i classici effetti indesiderati: quello che ti scrive
Continua a leggere...

Miserie umane

Ci sono delle ragioni di fondo sul perché io mi definisca di sinistra. Meglio, “berlingueriano praticante”. E sta alla base di quella convinzione che spinse Enrico Berlinguer a dedicare tutta la sua vita agli altri e che può ben essere riassunta nelle parole che pronunciò a Tribuna Politica, anno 1968: Noi vogliamo una società socialista
Continua a leggere...