Il regalo che non ti ho fatto

Non ho foto del tuo cinquantesimo compleanno. Ho ancora però stampato in testa come se fosse ieri tu che non stavi bene e che rientravi in ospedale, nonostante il trapianto che era andato a buon fine due mesi prima, e io che avevo passato tutto il giorno prima a usare un programmino dentro un cd
Continua a leggere...

Dodici

E’ già passato un anno. Di nuovo. In totale sono dodici. Eppure mi ricordo come se fosse appena accaduto: tu che ti esprimevi a gesti, io che non ti potevo abbracciare, troppi tubi, poi quello scafandro intorno alla testa che non ti permetteva nemmeno di baciarmi. Potevo solo tenerti la mano. Mi hai voluto vedere
Continua a leggere...

Fiero figlio di mio padre

Mi riferiscono che alla riunione di redazione di un noto talk show politico, alla proposta di un membro della redazione di dare visibilità a MafiaMaps e alla sua campagna di crowdfunding in una puntata dedicata alle mafie, il conduttore abbia liquidato la faccenda con un: “Non sono nessuno, non li conosce nessuno“. Sì, in effetti
Continua a leggere...

Nato il 23 luglio

Dieci anni fa. Erano le cinque del mattino o giù di lì, quando Lalli venne a svegliarmi per dirmi che eri “volato via”. Angelo di nome e di fatto. Volato via troppo presto, però. L’ennesimo errore medico, di quelli che hanno segnato irrimediabilmente la nostra famiglia. Dopo un anno e mezzo di travaglio, tra trapianto
Continua a leggere...