Ciao Dante, la tua estate vive dentro di noi

Questo è il mio ricordo di Dante Franceschini, che ho inviato all’iniziativa che avevamo organizzato ad Ariccia venerdì 13 giugno scorso (Per Enrico, Per Dante, Per Esempio – perché la politica è una cosa bella). Non ho potuto partecipare a causa della scrittura tesi, che oramai sta uccidendo la mia vita sociale. PF — Cari
Continua a leggere...

La vocazione del panino

Diceva Eugenio Montale che a questo mondo si può essere solo farciti o farcitori. Sarò fatto male, ma a me la vocazione del panino non è mai venuta. Per questo non sono solito salire sul carro del vincitore e me ne sono sempre fregato di equilibri o ipocrisie tipiche di certi salotti, che infatti non
Continua a leggere...

I colori dell’Alba

Prima superarono le ideologie, anche perché bastava quella che aveva vinto; poi venne il turno degli ideali, perché gli idealisti non andavano da nessuna parte; dissero poi che i simboli e i valori della nostra storia erano da buttare, perché non si poteva più vivere nel passato; nel frattempo, erano venute a mancare le idee. E
Continua a leggere...