La cosa più grave

In merito alla telefonata del ministro della giustizia per rendere più rapide le pratiche per gli arresti domiciliari di Giulia Ligresti, la cosa più grave non è tanto la telefonata in sé, quanto che non si capisca di aver fatto una cosa grave. Anzitutto perché nella medesima condizione di Giulia Ligresti ci sono migliaia di
Continua a leggere...